“Se si pensa bene si cucina bene.”

fusilli-integrali-radicchio-e-porro

Rientrata da un weekend al Lago di Garda (di cui vi parlerò).

Sono a casa, al caldo. Posso indossare le pantofole e farmi la mia grossolana treccia ai capelli.

Vi serve un’idea per cena? O state già pensando al pranzo di domani? Ecco allora vi lascio una ricetta sana, veloce e soprattutto stagionale: fusilli integrali con radicchio e porro.

La preparate con me?

Ingredienti:
– tre foglie di radicchio trevisano;
– mezzo porrro;
– mezzo scalogno;
– un cucchiaio d’olio;
– un cucchiaino di brodo granulare vegetale;
– sale;
– 70 grammi di fusilli integrali;
– parmigiano reggiano q.b. (o lievito alimentare per una ricetta 100% vegana).

Portiamo ad ebollizione l’acqua per la pasta in una pentola.
Saliamo e cuociamo i fusilli secondo le indicazioni riportate sulla confezione.

Nel frattempo puliamo e mondiamo le verdure. Tagliamole a striscioline sottili.
In una padella scaldiamo un cucchiaio d’olio e soffrigiamo lo scalogno precedentemente tritato.

Uniamo le verdure e cuociamo per qualche minuto, rigirando con un cucchiaio di legno. Aggiungiamo un dito d’acqua e il brodo granulare vegetale e continuiamo a cuocere per cinque minuti.

A questo punto condiamo la pasta direttamente in padella insieme alle verdure, mescolando energicamente.

Togliamo dal fuoco e serviamo con una spolverata di parmigiano.

Facile no? Sapori tipicamente autunnali per scaldare il cuore (e lo stomaco!).

Buon appetito.

“La vita cominciò con un peccato di gola.”

img_20161113_104113

Prima di dormire voglio condividere con voi un’ultima ricetta. 

Può ispirarvi per la colazione di domani!

Parlo della mia ciambella pere e ricotta.
Morbidissima, dolce quanto basta per concedersi una coccola in queste fredde giornate autunnali.
Ingredienti:
-2 pere mature;
-2 uova;
-150 grammi di zucchero;
-250 grammi di ricotta;
-250 grammi di farina 00;
-una bustina di lievito vanigliato;
-un pizzico di sale;
-zucchero a velo per decorare.

Incominciamo pulendo e tagliando a fettine le pere.

Successivamente separiamo gli albumi e i tuorli delle uova.
Versiamo i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero e montiamo. Incorporiamo la ricotta e mescoliamo.

A parte montiamo a neve gli albumi e aggiungiamoli all’impasto insieme alla farina setacciata, alla bustina di lievito e il pizzico di sale.

Infine aggiungiamo all’impasto le pere.

Inforniamo a 180° per 45 minuti e, una volta cotta, serviamola con una spolverata di zucchero a velo.

“Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente o si rinuncia.”

img_20161121_204622

E’ dicembre, il freddo è arrivato. Stare ai fornelli diventa ancora più piacevole.
E’ il mese delle feste, dei regali, della cioccolata calda, delle sciarpe di lana, dei fazzoletti sempre in tasca.

Per me dicembre significa anche mercatini, spezie, zenzero, profumo di buono, calore di casa.

Il piatto che sto per proporvi dai sapori orientali per me sa di Dicembre.

Curry di lenticchie

Ingredienti:
– 180 grammi di lenticchie già lessate;
– 3 cucchiai di olio e.v.o.;
– 1 cipolla;
– 1 spicchio d’aglio;
– 1 cucchiaio di curry in polvere;
– 1 cucchiaio abbondante di semi di cumino;
– 1 cucchiaino di cumino in polvere;
– 1/2 cucchiaio di peperoncino rosso in polvere;
– 2 cucchiai di aceto di mele;
– sale.

Tritiamo la cipolla e l’aglio e saltiamoli in una casseruola con l’olio (per chi, come me, avesse problemi con l’aglio puà lasciarlo intero).
Lasciamoli imbiondire appena, aggiungiamo il curry, il cumino, i semi pestati e la polvere di peperoncino.

Mischiamo al tutto l’aceti di mele e mescoliamo su fiamma allegra per alcuni minuti, poi lasciamo riposare.

Versiamo le lenticchie già lessate nella casseruola delle spezie, saliamo e facciamo sobbollire per una decina di minuti prima di portare in tavola.
Se il composto dovesse seccarsi possiamo aggiungere mezzo bicchiere di acqua.

Buon appetito!

“Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti.”

img_20161207_202110

E’ appena trascorso l’8 Dicembre. Una giornata che significa tanto per me. 

Significa non togliersi il pigiama per tutta la mattina. Significa aprire gli scatoloni e tirarne fuori palline, stoffe, lucine, ma anche speranze ed aspettative. Significa decorare l’albero di Natale e scommettere con mia madre che sarà più bello dell’anno scorso. Significa mele cotte e cannella. Significa svegliarsi col profumo invitante della moka e non con la sveglia che starnazza.

E in quell’atmosfera ho fatto un altro esperimento culinario. Il cielo benedica il mio librone di ricette vegetariane da cui traggo ispirazioni sempre nuove. Leggo e reinvento.

Questo è uno stufato di seitan allo zenzero, rivisitato da me. Lo preparate con me?

Ingredienti:

– due medaglioni di seitan al naturale;
– due cucchiai di olio e.v.o.;
– mezza cipolla;
– una carota grossa;
– 50 grammi di topinambur;
– zenzero fresco o in polvere;
– sale;
– acqua q.b.

Cominciamo dalle verdure. Tagliamo la carota a rondelle sottili e riduciamo a fettine la cipolla e il topinambur.

Rosoliamo la cipolla in due cucchiai di olio caldo in una casseruola.
Aggiungiamo la carota e il topinambur e mescoliamo con un cucchiaio di legno per non fare attaccare il tutto al fondo.

Cuociamo per dieci minuti aggiungendo un po’ alla volta un bicchiere d’acqua circa (100 ml).

A metà cottura uniamo il seitan tagliato a dadini.

Il risultato dovrà risultare piacevolmente cremoso.

Trascorsi i dieci minuti spolveriamo con abbondante zenzero in polvere o grattugiamo un pezzetto di zenzero fresco.
Vi ricordo che ha un sapore molto forte, perciò dosatelo con parsimonia, secondo il vostro gusto.

Diamo un’ultima mescolata et …voilà. Pronto per essere gustato!

Accompagnato a del pane integrale questo stufato compone un pasto equilibrato, leggero e ricco di nutrienti!

“Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia.”

img_20161125_090238

Ciao a tutti!
Qualche settimana fa ho utilizzato per la prima volta la farina di castagne.
Voi l’avete mai sperimentata? Da un sapore tutto nuovo ai vostri dolci (e non solo)!

Ecco gli ingredienti per questa torta di farina di castagne e cacao:

– 3 uova;
– 80 grammi di zucchero di canna integrale;
– 150 grammi di farina di castagne;
– 40 grammi di cacao amaro;
– mezza bustina di lievito vanigliato per dolci;
– 180 millilitri di latte.

Per prima cosa montiamo con le fruste elettriche le uova e lo zucchero fino ad otenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungiamo, un po’ alla volta, la farina di castagne e il cacao alternandole al latte.
Infine uniamo il lievito.

Foderiamo una tortiera e versiamo l’impasto al suo interno.
Inforniamo per 40 minuti a 180 gradi.

Una volta cotta è pronta per essere gustata calda, magari con un the caldo!