Natale sottovetro.

img_20161224_124619

Quest’anno Natale è arrivato prima del previsto, almeno per me. Non me ne sono neanche accorta ed era già il momento di pensare ai regali, alle decorazioni, all’allestimento della tavola …e, soprattutto, al menù.

Per il mio cenone della Vigilia tra le portate vegetariane ho inserito un antipasto/contorno intramontabile: la giardiniera.

Un classico della tavola, originale per il Natale. Non l’avevo mai preparata prima e sono molto soddisfatta del risultato!

Va preparata con qualche giorno o settimana di anticipo e lasciata in frigo a riposare in un barattolo di vetro sottovuoto. Più riposa più sarà saporita.

La preparate con me?

Ingredienti:
– 1 litro di aceto di vino bianco;
– 1 litro d’acqua;
– 300 grammi di cavolfiore;
– 2 carote grandi;
– mezzo peperone giallo piccolo;
– mezzo peperone rosso piccolo;
– 150 grammi di sedano;
– 200 grammi di fagiolini cotti al vapore;
– qualche fetta di cipolla;
– sale q.b.;
– pepe q.b.;
– due foglie di alloro.

Per prima cosa versiamo l’aceto e l’acqua in una pentola capiente e portiamo ad ebollizione.

Nel mentre puliamo tutte le verdure e riduciamole in fette non troppo sottili.

Sbollentiamole per 6/7 minuti nella pentola bollente in quest’ordine: prima il cavolfiore, poi le carote, poi i peperoni, il sedano, la cipolla ed infine i fagiolini precedentemente cotti al vapore.

Trascorso il tempo con un colino separiamo le verdure dall’acqua e aceto e lasciamole raffreddare a temperatura ambiente.

Filtriamo l’acqua e versiamola sulle verdure una volta fredde.

Lasciamo intiepidire. Quando la giardiniera sarà non più tiepida distribuiamola nei barattoli sottovuoto e mettiamola in frigo. Dopo qualche giorno sarà pronta per essere mangiata.

Ancora Tanti Auguri!

Annunci

“La vita è dolce se glielo concedi.”

img_20160807_223635

Manca sempre meno a Natale.
Voi avete già deciso i menù o, come me, cambiate idea ogni cinque minuti e avete in mente centinaia di ricette diverse?

Mentre mi concedo ancora qualche momento per pensarci su, vi lascio questa ricetta perfetta che le colazioni di questi giorni di festa: le prussiane di pasta sfoglia.

Potete anche portarle in tavola per servirle ai vostri ospiti. Le trovo così carine! La ricetta originale è di TavolArteGusto .

Ingredienti:
– un rotolo di pasta sfoglia;
– sei cucchiai di zucchero semolato;
– acqua.

Stendiamo il rotolo di pasta sfoglia sulla sua stessa carta da forno da cui è solitamente avvolta.
Pennelliamo con poca acqua la sua superficie e poi cospargiamola con quattro dei sei cucchiai di zucchero, facendo una leggera pressione con le mani in modo che aderisca perfettamente.

Avvolgiamo la pasta sfoglia partendo dai due estremi laterali fino ad unire i due lembi. Occorre un po’ di cura per far si che i due lembi siano il più possibile dello stesso spessore e aderiscano bene l’un l’altro.

Poniamo in frigo per 30 minuti.
Poi tagliamo delle fette di circa 1 centimetro di spessore, formando i nostri ventagli. Uniamo con attenzione i lembi, per evitare che in fase di cottura si sfaldino.

Accendiamo il forno per pre-riscaldarlo.

Sciogliamo lo zucchero rimasto in una tazzina d’acqua ed utilizziamola per spennellare la superficie delle prussiane.

Inforniamo a 200° gradi per 15 minuti.
Poi giriamo dall’altro lato i ventagli e cuociamo per altri 5 minuti.
Lo zucchero si scioglierà uniformemente su entrambi i lati, dando un risultato delizioso.

Gustateli caldi a colazione o serviteli ai vostri ospiti, magari con un tè o un infuso fumati o, perchè no, con un liquore digestivo a fine pasto.

“Se si pensa bene si cucina bene.”

fusilli-integrali-radicchio-e-porro

Rientrata da un weekend al Lago di Garda (di cui vi parlerò).

Sono a casa, al caldo. Posso indossare le pantofole e farmi la mia grossolana treccia ai capelli.

Vi serve un’idea per cena? O state già pensando al pranzo di domani? Ecco allora vi lascio una ricetta sana, veloce e soprattutto stagionale: fusilli integrali con radicchio e porro.

La preparate con me?

Ingredienti:
– tre foglie di radicchio trevisano;
– mezzo porrro;
– mezzo scalogno;
– un cucchiaio d’olio;
– un cucchiaino di brodo granulare vegetale;
– sale;
– 70 grammi di fusilli integrali;
– parmigiano reggiano q.b. (o lievito alimentare per una ricetta 100% vegana).

Portiamo ad ebollizione l’acqua per la pasta in una pentola.
Saliamo e cuociamo i fusilli secondo le indicazioni riportate sulla confezione.

Nel frattempo puliamo e mondiamo le verdure. Tagliamole a striscioline sottili.
In una padella scaldiamo un cucchiaio d’olio e soffrigiamo lo scalogno precedentemente tritato.

Uniamo le verdure e cuociamo per qualche minuto, rigirando con un cucchiaio di legno. Aggiungiamo un dito d’acqua e il brodo granulare vegetale e continuiamo a cuocere per cinque minuti.

A questo punto condiamo la pasta direttamente in padella insieme alle verdure, mescolando energicamente.

Togliamo dal fuoco e serviamo con una spolverata di parmigiano.

Facile no? Sapori tipicamente autunnali per scaldare il cuore (e lo stomaco!).

Buon appetito.

“Cucinare è un modo di dare.”

img_20161101_092826

E’ più forte di me. 

Anche se a quest’ora dovrei già dormire io ho voglia di condividere con voi un’altra ricetta. Ripenso ad ogni passaggio, agli ingredienti, al profumo emanato dal forno. 

Ripenso a quando ho cucinato qualcosa e mi sento bene. Ed ho ancora più voglia di cucinare e condividere tutto con voi. 

E allora che ne dite di un’idea dolce per la colazione di domani? 

Questi muffin con gocce di cioccolato sono l’ideale per concedersi un dolce senza rimorsi!
Soffici, light e semplicissimi da preparare.

Siete curiosi?

Ecco gli ingredienti:
-250 grammi di farina integrale;
-una bustina di lievito vanigliato;
-80 grammi di zucchero di canna;
-un uovo;
-250 millilitri di latte di soia;
-50 millilitri di olio di semi di mais;
-80 grammi di gocce di cioccolato.

In una ciotola uniamo la farina, il lievito vanigliato e lo zucchero.

In una tazza a parte sbattiamo invece l’uovo con il latte di soia.
Aggiungiamo l’olio a filo, un pò per volta, continuando a mescolare.

Adesso versiamo gli ingredienti liquidi nella ciotola di quelli secchi.
Mescoliamo con le fruste elettriche, amalgamando fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi.

Aggiungiamo le golose gocce di cioccolato e mescoliamo dall’alto verso il basso con un cucchiaio.

Riempiamo 2/3 dei pirottini con l’impasto.
Cuociamo in forno per venti minuti a 200° gradi.

“Se smettessi di sognare , smetterei anche di cucinare.”

img_20161006_105413

So che è molto tardi. Eppure prima di dormire volevo lasciarvi questa ricetta, perfetta per la colazione di domani mattina. 

Potrebbe essere lo zucchero che ci vuole appena svegli, per iniziare una lunga giornata. 

Questi muffin con gocce di cioccolato sono soffici, light e semplicissimi da preparare.

Vi ho incuriositi un po’?

Ecco gli ingredienti:
-250 grammi di farina integrale;
-una bustina di lievito vanigliato;
-80 grammi di zucchero di canna;
-un uovo;
-250 millilitri di latte di soia;
-50 millilitri di olio di semi di mais;
-80 grammi di gocce di cioccolato.

In una ciotola uniamo la farina, il lievito vanigliato e lo zucchero.

In una tazza a parte sbattiamo invece l’uovo con il latte di soia.
Aggiungiamo l’olio a filo, un po’ per volta, continuando a mescolare.

Adesso versiamo gli ingredienti liquidi nella ciotola di quelli secchi.
Mescoliamo con le fruste elettriche, amalgamando fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi.

Aggiungiamo le golose gocce di cioccolato e mescoliamo dall’alto verso il basso con un cucchiaio.

Riempiamo 2/3 dei pirottini con l’impasto.
Cuociamo in forno per venti minuti a 200° gradi.

Buon risveglio e buona giornata! 

“La vita cominciò con un peccato di gola.”

img_20161113_104113

Prima di dormire voglio condividere con voi un’ultima ricetta. 

Può ispirarvi per la colazione di domani!

Parlo della mia ciambella pere e ricotta.
Morbidissima, dolce quanto basta per concedersi una coccola in queste fredde giornate autunnali.
Ingredienti:
-2 pere mature;
-2 uova;
-150 grammi di zucchero;
-250 grammi di ricotta;
-250 grammi di farina 00;
-una bustina di lievito vanigliato;
-un pizzico di sale;
-zucchero a velo per decorare.

Incominciamo pulendo e tagliando a fettine le pere.

Successivamente separiamo gli albumi e i tuorli delle uova.
Versiamo i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero e montiamo. Incorporiamo la ricotta e mescoliamo.

A parte montiamo a neve gli albumi e aggiungiamoli all’impasto insieme alla farina setacciata, alla bustina di lievito e il pizzico di sale.

Infine aggiungiamo all’impasto le pere.

Inforniamo a 180° per 45 minuti e, una volta cotta, serviamola con una spolverata di zucchero a velo.

“La storia della cucina è la storia del mondo.”

img_20161003_205136

Questa sera voglio condividere con voi un piatto dalle origini lontane.
Di origini tunisine la Shakshuka è un piatto completo, sfizioso e semplice da realizzare.

E un altro esempio di come le uova possano essere trasformate in secondi piatti golosi e possano sorprendere chi, come me, non ne va matto.

Ecco gli ingredienti:
-2 uova;
-200gr di polpa di pomodoro;
-un peperone giallo piccolo;
-scalogno;
-cumino;
-sale q.b.;
-un cucchiaio di olio e.v.o.;
-un dito d’acqua;
-basilico fresco

Per prima cosa tagliamo a strisce sottili il peperone giallo e poco scalogno.

In una padella scaldiamo l’olio, soffrigiamo lo scalogno e una volta dorato versiamo la polpa di pomodoro.
Lasciamo cuocere per due minuti, aggiungiamo l’acqua per non fare addensare la salsa e le striscioline di peperone.

E’ il momento di dare l’inconfondibile sapore speziato al piatto: spolveriamo con del cumino (a piacere).

Dopo dieci minuti la salsa sarà pronta e possiamo rompervi sopra le uova.

Aggiungiamo un pizzico di sale e qualche fogliolina di basilico fresco.
Poniamo un coperchio sulla padella e lasciamo cuocere per qualche minuto: quando l’albume sarà diventato bianco la nostra shakshuka sarà pronta!

Suggerisco di accompagnarla con del pane integrale o con della pita (…per fare la scarpetta, ovvio!) …buon appetito!